La comunicazione digitale per le piccole realtà ristorative: funziona o no?

La comunicazione digitale per le piccole realtà ristorative: funziona o no?

Viviamo in un momento storico in cui tutto passa attraverso ai social network e ai canali digitali. Le persone si informano, comprano e intrattengono relazioni online a volte molto di più che nella vita offline. Con questa premessa, la risposta alla domanda chiave sarebbe “Ovvio che funziona!”, ma… c’è un ma.

Essere presenti sui social network e attuare strategie di comunicazione digitale è un elemento molto importante che non deve però prescindere da una strategia più ampia e integrata. Cosa significa? Molto spesso le piccole realtà scelgono di stare sui social senza avere una chiara idea del loro funzionamento e soprattutto di quello che vogliono raggiungere presidiando il canale, ma solo perché devono o, ancora peggio, perché il concorrente è presente e quindi “lui c’è, ci devo essere anche io”. Oppure aprono un blog perché “Tizio ha detto che funziona e allora ci provo”.

Niente di più sbagliato e pericoloso.

Comunicazione online per piccole realtà ristorative: l’importanza di avere una strategia.

La scelta dei canali, soprattutto quelli social, diventa in questi casi più importante degli obiettivi che si potrebbero raggiungere con il corretto uso di essi. È importante ricordare che aprire un profilo Facebook, Instagram o un blog non è fare marketing online: la pubblicità è solo una piccola parte del marketing, che si basa invece su dati empirici, analisi, obiettivi e tattiche coerenti.

Aprire un profilo social o un blog senza aver stilato prima un piano di marketing integrato potrebbe non portare alcun risultato, o addirittura peggiorare la situazione.

Non dimentichiamoci che il piccolo ristoratore vive nel mondo offline. La sua presenza online deve servire da catalizzatore per veicolare le persone in un luogo fisico, per innescare la voglia di provare proprio quel piatto lì o di vivere un’esperienza fuori casa in quello specifico locale. Per il piccolo ristoratore non è l’engagement che conta, ma la monetizzazione che può derivare da quell’engagement, aspetto che quasi mai viene considerato. A cosa serve avere una marea di like e commenti ai miei contenuti se poi le persone non vengono a mangiare nel mio locale?

La scelta del canale e le modalità del suo presidio devono tener conto di questo e dipendono dalla strategia e dall’identità del locale. Per prima cosa il ristoratore deve lavorare sulla sua identità, capire quali sono le sue buyer personas, offrire un differenziale rispetto alla sua concorrenza per poter poi comunicare con il giusto tone of voice e contenuti coerenti, con l’obiettivo finale di generare del profitto.

Come raggiungere l’obiettivo?

Con un’approfondita analisi del proprio mercato e della propria struttura interna e con un approccio strategico rispetto alle azioni da compiere, avendo ben chiari gli obiettivi da raggiungere.

Comunicazione digitale realtà ristorative

I social, i blog e le newsletter, sono canali molto usati e molto potenti, ma richiedono un investimento di continuità sia in termini monetari che strategici. La comunicazione online offre il grandissimo vantaggio di permetterci di misurare i nostri ritorni di investimento, di capire se la direzione che stiamo prendendo è corretta e di aggiustare in corsa quello che non va. Per questo sono molto più potenti di quanto lo possa essere un volantino con il nostro menù lasciato nella buchetta della posta, e proprio per questo funzionano solo se gestiti con spirito imprenditoriale.

Quindi ben venga l’utilizzo dei social network e del digitale per promuovere piccole attività ristorative, ma non bisogna mai dimenticare che la piazza virtuale è ben più spietata di quella reale, e presentarsi con contenuti non coerenti con la propria identità e con azioni che non fanno parte di un piano strategico può danneggiare, invece che migliorare, la reputazione.

Vieni a scoprire come creare contenuti ed azioni coerenti alla tua attività al  Local Business Day, il primo evento che spiega il marketing per le realtà locali alle realtà locali.

Ti aspettiamo!

Articolo a cura di Ilaria Galeotti.

Mi chiamo Ilaria e aiuto piccole e medie imprese a sviluppare al meglio la loro comunicazione, a destreggiarsi nel mondo digitale e a definire obiettivi e strategie per la crescita professionale. Sono copywriter, digital strategist e tengo corsi su marketing e comunicazione presso Ecipar, ente di formazione di CNA.